Sunny House

Kondo nzima mwenyeji ni Elisa

Wageni 3, vyumba 2 vya kulala, vitanda 2, Bafu 1
Nyumba nzima
Utaimiliki kondo kama yako wewe mwenyewe.
Usafishaji wa Kina
Mwenyeji huyu amejizatiti kufuata mchakato wa hatua 5 wa Airbnb wa kufanya usafi wa kina.
Jiko
Wageni mara nyingi hutafuta kistawishi hiki maarufu
Apartment in a very calm place, really sunny, at raised ground floor, surrounded by the green fields.
Kitchen furnished with everything you need, sofa, TV, microwaves, wash machine, a long terrace to see the country side.
You can use wifi everywhere downtown.

Sehemu
Appartamento molto tranquillo al piano rialzato, immerso nella calma e a contatto con la natura rimanendo comodo ai servizi.
La camera matrimoniale è ampia e luminosa e ha accesso al lungo terrazzo arrivando fino alla zona giorno che comprende angolo cottura, fornito di ogni accessorio, ampio tavolo da sei posti, microonde, TV, comodo divano. WI FI libero in paese, non a casa.
Ogni stanza si affaccia sulla campagna. Ideale per chi cerca pace e relax.
Disponibile per brevi e lunghi periodi.

Nel caso vi fermiate a lungo, su richiesta pagando extra è possibile avere:
servizio di pulizia a 10 euro
lenzuola extra a 5 euro
set asciugamani a 3 euro a persona
(L'appartamento vi viene dato con gia' le lenzuola e due/tre asciugamani a persona)


Sunny House is a very calm apartment at the raised grand floor, surrounded by the green fields.
Double room is very big and sunny, from there you can exit in the long terrace and arrive in the kitchen where you can find everything you need.
WI FI, Microwave, TV, a table for six persons an a confortable sofa.
Every room has a window looking the green area around.
Available for short and long period.

In case you stay at Sunny House for long time, on request you can have some services extra:

sheets 5 euro
set towels 3 euro

Mahali ambapo utalala

Chumba cha kulala 1
kitanda 1 kikubwa
Chumba cha kulala 2
kitanda cha mtu mmoja1

Vitu vinavyopatikana katika eneo hili

Jiko
Maegesho ya bila malipo kwenye majengo
Runinga
Mashine ya kufua
Beseni ya kuogea
Ua au roshani
Weka na Ucheze/Kitanda cha mtoto cha kusafari
Vitabu vya watoto na midoli
Kiti cha juu
Kikaushaji nywele

Chagua tarehe ya kuingia

Weka tarehe zako za safari ili kupata bei kamili
Kuingia
Weka tarehe
Kutoka
Weka tarehe

4.69 out of 5 stars from 35 reviews

Usafi
Usahihi
Mawasiliano
Mahali
Kuingia
Thamani kwa pesa

Mahali utakapokuwa

Legnaro località Volparo , Veneto, Italia

Il soggiorno presso Sunny House è l'ideale per chi cerca pace e ha staccato la spina per il meritato periodo di vacanza.
A 8 km da Padova, dalla Basilica di Sant'Antonio e dalle storiche piazze oltre che da Prato della Valle, dista 35 km da Venezia e dalle spiagge di Sottomarina.
Offre un comodo punto di appoggio fuori dal caos nel caso il vostro soggiorno sia dovuto ad un evento in città.

L'appartamento è vicino alla fermata del pullman che porta a Padova e a Sottomarina.
A 50 m una fornitissima gastronomia offre tutto ciò che può servire in casa, anche di domenica e festivi (no lunedi).
A pochi passi una pizzeria per asporto fa ottime pizze.

LEGNARO, LA STORIA
Il termine Lignarium, cioè terra di boschi da cui trarre legname scelto, compare già in un privilegio dell'830 in cui papa Gregorio IV confermava i possessi del monastero padovano di Santa Giustina. Nel 1055, le decime di Legnaro erano attribuite ai canonici della cattedrale. Vent'anni dopo, nel 1076, il vescovo Ulderico divise il territorio tra i canonici a oriente e i Benedettini di Santa Giustina occidente, da cui i nomi "Legnaro del vescovo" e "Legnaro dell'abbate".
Un documento del 1178 attesta che la chiesa era intitolata a san Biagio. In seguito alla divisione del territorio tra vescovo e abate, nella decima papale del 1297 la chiesa risulta retta da due cappellani, eletti ora dall'abate ora dall'ordinario diocesano, che si alternavano settimanalmente nella cura delle anime. Papa Paolo IV nel 1557 unì la chiesa di Legnaro con tutti i suoi beni al monastero di Santa Giustina, che da allora ne nominò i sacerdoti secolari incaricati di reggerla come vicari perpetui dell'abate. Con la soppressione del monastero nel 1810, il diritto di patronato passò al governo.

LEGNARO, L'ARTE
L'antica chiesa di San Biagio, eretta dai Benedettini nella seconda metà dell'ottavo secolo. fu sostituita nel 18° secolo da una nuova, a una sola, ampia navata di stile ionico con nove altari progettata dall'architetto veneziano Giorgio Massari. La prima pietra fu benedetta nel 1779 mentre il tempio completato fu benedetto il 25 luglio 1786. Nel 1917 la chiesa è stata elevata al rango di arcipretale. Il campanile a torre nella parte inferiore fino all'orologio risale al tempo della chiesa antica o forse al 1443; la parte superiore fu invece ricostruita nel 1858.
Negli ultimi anni la chiesa e le opere parrocchiali sono state oggetto di interventi complessivi di restauro.
La chiesa parrocchiale di Legnaro conserva una tela databile al primo quarto del Settecento raffigurante il Martirio di San Tommaso Becket (foto). il dipinto, collocato sull'altare dedicato al santo inglese, è stato avvicinato ai modi di Domenico Zanella; in alto è visibile la Vergine con Gesù bambino che accoglie il martire, mentre nella parte inferiore due sicari si avventano sul santo vescovo che sta officiando la messa. Sulla destra si intravede un uomo, identificabile nel mandante dell'omicidio. Tommaso, arcivescovo e primate d'Inghilterra, antepose gli interessi spirituali a quelli politici entrando in conflitto con il re Enrico II che nel 1170 lo fece uccidere. Un'altra pala d'altare raffigura la Madonna del rosario tra san Domenico e santa Rosa. Realizzata nel 1658 dal pittore messinese Onofrio Gabrieli, rappresenta la Vergine e il Bambino che, secondo una classica tipologia devozionale, consegnano il rosario ai due santi dell'ordine Domenicano che ne fu il principale diffusore, a partire dal 13° secolo.
L'altare della Sacra Famiglia ha un paliotto risalente al periodo (PHONE NUMBER HIDDEN). Realizzato in marmo intarsiato raffigura, nella parte centrale, ['Annunciazione; è opera di maestranze venete. Sopra l'altare maggiore spicca l'Angelo con turibolo scolpito in legno bianco. 11 suo autore potrebbe essere il padovano Felice Chiereghin oppure uno scultore attivo nella bottega di Giuseppe Danieletti sempre alla fine de118° secolo.
Dalla corte benedettina di Legnaro proviene la Santa Giustina giustinadipinta tra il 1510 e il 1530 e attribuita con non pochi dubbi a Bernardino da Asola, figlio e collaboratore di Giovanni, a Padova in quel periodo al seguito del Romanino. Si tratterebbe comunque di un'opera collocabile tra il giorgionismo e i modi lombardi. Attualmente l'opera è conservata nel museo diocesano. Custodisce pregevoli affreschi trecenteschi la chiesa campestre di Santa Maria Assunta di Volparo, sorta nel 1333 come cappella privata dei nobili Enrico e Antonio da Volparo, mercanti di tessuti e condottieri della cerchia dei Carraresi. Gli affreschi di buona fattura, benché di scarsa leggibilità, raffigurano soprattutto soggetti mariani; tra questi si segnala una elegante Madonna in trono (foto a destra), in cui la Vergine e il Bambino hanno in mano un mazzetto di rose.

___________________________________________________


Sunny House is ideal if you are looking for peace and relax.
It's situated 8 km far from the city centre, from Basilica di Sant'Antonio, the ancient squares and the magic Prato della Valle. It's 35 km far from the unmissable Venice e from Sottomarina beach.
Sunny House is also a confortable starting point in case of an event downtown.

The apartment is very close to the bus stop to go to Padova or Sottomarina beach.
ATTENTION PLEASE: IN AUGUST THERE ARE NO BUSES ON SUNDAY.

At only 50 metres you can find a mini market (close on Monday) and buy home cooked food.
Walking a couple of minutes there's a Pizzeria take away.


LEGNARO, THE HISTORY
The term Lignarium, that land of forests from which lumber chosen, already appears in a privilege 830 when Pope Gregory IV confirmed the possessions of the monastery of Santa Giustina in Padua. In 1055, the tenth of Legnaro were attributed to the canons of the cathedral. Twenty years later, in 1076, Bishop Ulderico divided the territory among the canons in the East and the Benedictines of Santa Giustina West, from which the names "Legnaro bishop" and "Legnaro Abbot". A document from 1178 attests that the church was dedicated to St. Blaise. Following the division of the territory between the bishop and abbot, in the tenth of the 1297 papal church is governed by two chaplains, now elected abbot now by the diocesan ordinary, which alternated weekly in the care of souls. Pope Paul IV in 1557, joined the Church of Legnaro with all his property to the monastery of Santa Giustina, which has since been named the secular priests appointed to hold it as vicars perpetual of abbot. With the suppression of the monastery in 1810, the right of patronage passed to the government.

LEGNARO, THE ART
The ancient church of San Biagio, built by the Benedictines in the second half of the eighth century, was replaced in the 18th century by a new, in a single, wide nave Ionic style with nine altars designed by Venetian architect Giorgio Massari.The foundation stone was blessed in 1779 and the completed temple was blessed on July 25 1786. In 1917 the church was elevated to the rank of archpriest. The bell tower the bottom up to the clock back to the time of the ancient church or perhaps to 1443; The top was rebuilt in 1858 instead. In recent years the church and the parish were the subject of interventions overall restoration. The parish church of Legnaro a canvas dated to the first quarter of the eighteenth century represents the martyrdom of St. Thomas Becket (photo). the painting, placed on the altar dedicated to the English saint, was approached to ways of Domenico Zanella;at the top you can see the Virgin Mary with baby Jesus that houses the martyr, while the bottom two goons pounced on the holy bishop who is officiating the mass. On the right you see a man, identified in the instigator of the murder. Thomas, archbishop and primate of England, aRealizzata nel 1658 dal pittore messinese Onofrio Gabrieli, rappresenta la Vergine e il Bambino che, secondo una classica tipologia devozionale, consegnano il rosario ai due santintep spiritual interests to political and came into conflict with King Henry II, who in 1170 had him killed. Another altarpiece depicting the Madonna of the Rosary with St. Dominic and St. Rose. Made in 1658 by the painter from Messina Onofrio Gabrieli, represents the Virgin and Child, according to a classic type of devotion, they deliver the rosary to the two saints of the Dominican who was the main speaker, from the 13th century. The altar of the Holy Family has a frontal dating from the period (PHONE NUMBER HIDDEN).Made of inlaid marble depicting, in the middle, ['Annunciation; It is the work of Venetian masters. Above the main altar stands the Angel with censer carved wooden white.its author could be the Paduan Happy Chiereghin or a sculptor active in the workshop of Joseph Danieletti always eventually of 18th century.The Benedictine court Legnaro comes the Santa Giustina painted between 1510 and 1530 and attributed with many doubts in Bernardino da Asola, son and collaborator of John, in (URL HIDDEN) that time the following Romanino. It may still be a work placed between Giorgione and ways Lombard. Currentlythe work is preserved in the Diocesan Museum. It contains fourteenth-century frescoes the country church of Santa Maria Assunta of Volparo, built in 1333 as a private chapel of the noble Henry andAnthony from Volparo, cloth merchants and leaders of the circle of Carrara. The frescoes of good quality, although not very clear, especially those depicting Marian; among these we note an elegant Enthroned Madonna (pictured right), in which the Virgin and Child are holding a bunch of roses.

Mwenyeji ni Elisa

  1. Alijiunga tangu Julai 2015
  • Tathmini 43
  • Utambulisho umethibitishwa
  • Muungaji mkono wa Airbnb.org
Ciao! sono una mamma che ha sempre viaggiato molto per il grande desiderio di scoprire il mondo e tessere nuove amicizie, e ho anche ospitato per molti anni gente da ogni dove. La mia passione oltre ai viaggi sono i viaggiatori: in me potete trovare un'amicizia che va oltre la vacanza, sarà mia premura aiutarvi in ogni cosa e darvi i migliori suggerimenti per farvi godere appieno la vostra vacanza. Amo dare informazioni turistiche ed accompagnarvi per la città per raccontarvi storie antiche e curiose. il mio motto è: "IL MEGLIO DEVE ANCORA VENIRE"
Ciao! sono una mamma che ha sempre viaggiato molto per il grande desiderio di scoprire il mondo e tessere nuove amicizie, e ho anche ospitato per molti anni gente da ogni dove. La…

Wakati wa ukaaji wako

At your arrival i'll come to give you the keys and show you the apartment.
I will return to take back the keys at the time you will decide to start, before 11 a.m. so i will ask you to say me the hour of your departure the evening before.

Verrò ad accogliere e a consegnare le chiavi personalmente per illustrare al meglio l'appartamento è poi per un saluto finale. In caso di necessità rimango a disposizione.
At your arrival i'll come to give you the keys and show you the apartment.
I will return to take back the keys at the time you will decide to start, before 11 a.m. so i will…
  • Lugha: Čeština, English, Deutsch, Italiano, Polski, Português, Español, Українська
  • Kiwango cha kutoa majibu: 75%
  • Muda wa kujibu: ndani ya saa chache
Ili kulinda malipo yako, kamwe usitume fedha wala kuwasiliana nje ya tovuti au programu ya Airbnb.

Mambo ya kujua

Sheria za nyumba

Kuingia: 17:00 - 21:00
Kutoka: 11:00
Uvutaji sigara hauruhusiwi
Wanyama vipenzi hawaruhusiwi
Hakuna sherehe au matukio

Afya na usalama

Zimejizatiti kufuata mchakato wa Airbnb wa kufanya usafi wa kina. Onyesha mengine
Miongozo ya Airbnb ya kuepuka mikusanyiko na mingine inayohusu COVID-19 inatumika
King'ora cha Kaboni Monoksidi
King'ora cha moshi

Sera ya kughairi

Chunguza chaguo nyingine za ndani na zilizo karibu Legnaro località Volparo

Sehemu nyingi za kukaa Legnaro località Volparo :